Fazio, secondo tia, quanti modi ci sono per arrivare in Sicilia dal continente?.
Dottore, quelle sono. Coll’automobile, col treno, con la nave, con l’aereo. Oppure a pede, volendo.
Fazio, non mi piaci quando ti metti a fare lo spiritoso.
Non lo facevo lo spiritoso. Mè patre, durante l’ultima guerra, se la fece a pedi da Bolzano fino a Palermo.

Da L’odore della notte.

La provincia di Ragusa è raggiungibile in aereo atterrando a Comiso (l’aeroporto più vicino) o a Catania (l’aeroporto più importante). Si può scegliere di raggiungere il sud est siciliano anche in autobus grazie alle diverse compagnie che servono il territorio. Anche il treno può essere un’opzione ma i tempi di percorrenza si allungano.

Infine, viaggiare in automobile è sicuramente il modo più veloce e semplice per scoprire questo angolo di Sicilia.


Vi segnaliamo tutte le possibilità per arrivare e muovervi verso la provincia di Ragusa e nei comuni che la compongono.

Arrivare in provincia di Ragusa

Aeroporto di Comiso

L’aeroporto di Comiso Pio La Torre si trova nella parte occidentale della provincia di Ragusa, a 5 km dal centro di Comiso e 15 dal capoluogo ibleo. L’aeroporto è collegato con le principali città italiane e molte capitali europee (leggi tutte le destinazioni). Tra le compagnie aeree che atterrano a Comiso ricordiamo Alitalia e Ryanair.

Autobus dall’aeroporto di Comiso per la provincia di Ragusa

Aeroporto di Catania

L’aeroporto di Catania-Fontanarossa Vincenzo Bellini è il più importante di tutto il sud Italia per traffico passeggeri. Sulla pista catanese atterrano aerei da tutta Europa ed è servita dai principali vettori aerei, anche low cost. Scopri i voli in partenza e in arrivo a Catania.

Autobus dall’aeroporto di Catania per la provincia di Ragusa

L’aeroporto è bel collegato con la provincia di Ragusa grazie agli autobus. Suggeriamo la compagnia Ast per andare a Scicli, Pozzallo, Ispica, Ragusa e Modica e la compagnia Interbus per Ragusa e Marina di Ragusa. Vittoria, Comiso e Santa Croce possono essere raggiunte una volta arrivati a Ragusa.


Se volete visitare le città di Montalbano dovrete raggiungere la provincia di Ragusa nel sud est della Sicilia. Le vostre mete saranno Ragusa, Modica, Scicli, Punta Secca, Ispica e altre città vicine!


Muoversi in provincia di Ragusa

Autobus
Come abbiamo già detto spostarsi in automobile è il modo migliore per visitare l’area iblea ma è possibile spostarsi anche in autobus.

Potete muovervi nei comuni iblei con gli autobus dell’Ast.
Per raggiungere Punta Secca, Santa Croce Camerina, il Castello di Donnafugata e Kamarina scegliete Tumino bus.

Gli orari degli autobus urbani ed extraurbani sul sito del Comune di Ragusa.

Treni
I treni possono essere scelti per spostarsi da Catania verso i comuni iblei. Rispetto agli autobus sono più lenti e meno frequenti. Per scoprire disponibilità e orari suggeriamo di controllare il sito di Trenitalia.

Taxi e NCC
Tra i servizi N.C.C (auto con conducente) suggeriamo Scicli Taxi Service. L’agenzia offre auto con autista per spostarsi in provincia di Ragusa.


Provincia di Ragusa e dintorni

Dalla provincia di Ragusa si possono raggiungere Noto, Marzamemi, Vendicari Isola delle Correnti e Siracusa, le due città distano circa 70/90 chilometri da Scicli, Modica o Ragusa.

Agrigento, la Valle dei Templi e Scala dei turchi distano dalle città iblee circa 120/130 km.

Infine, Catania e i paesi della provincia di Ragusa distano circa 100/130 km.


Come arrivare in Sicilia

Citando nuovamente Fazio, diremo: Coll’automobile, col treno, con la nave, con l’aereo.

Arrivare in Sicilia in auto
Imbarcandosi a Villa San Giovanni si attraversa lo stretto di Messina e dopo 30 minuti di traghetto si arriva al porto di Messina. Da lì si possono raggiungere tutte le destinazioni siciliane: Palermo 230 km, Catania 95 km, Ragusa 200 km.

Arrivare in Sicilia in aereo
La Sicilia ha 4 aeroporti: Palermo, Catania, Comiso e Trapani. Palermo e Trapani sono consigliati per raggiungere la Sicilia occidentale, Catania e Comiso per quella orientale.

Arrivare in Sicilia via nave
È possibile sbarcare nei porti di Messina, Palermo e Catania dai principali porti italiani.

Arrivare in Sicilia in treno
Lo Stretto di Messina è lo snodo da attraversare per arrivare in Sicilia. Dalla stazione di Messina partono treni verso la costa orientale e quella occidentale. In Sicilia le ferrovie non sono veloci, attraversano paesaggi incantanti e corrono su tratte panoramiche di rara bellezza, ma sono adatte a viaggiatori che scelgono un viaggio lento.