cattedrale_noto_san_nicolo_commissario_montalbano

A volte Montalbano lascia i comuni iblei e va in giro per la Sicilia attraversandola da est a ovest, da nord a sud. Lo ritroviamo in provincia di Trapani, nell'agrigentino e in provincia di Messina. A Catania va a prendere l'aereo, a Siracusa si trova girare a bordo della sua Fiat Tipo e ritorna negli iblea, a Chiaramonte Gulfi. Ti segnaliamo tutti gli altri luoghi di Montalbano.

Dov'è andato Montalbano?

Montalbano in giro per la Sicilia!

san_vito_lo_capo_visit_vigata_commissario_montalbano

Il Commissario si è spinto fino a San Vito Lo Capo, in provincia di Trapani, dove ha girato alcune scene dell’episodio il Giro di boa attorno alla Cappella di Santa Crescenza e nell’incantevole Tonnara del Secco. Anche alcune scene de Il senso del tatto sono ambientate a nel comune trapanese oltre che a Favignana. Grazie a questi due bellissimi comuni viene ricostruita l’isola di Levanza dove Montalbano si reca con Livia per una vacanza di lavoro.

agrigento_montalbano_come_voleva_la_prassiRestando nella provincia di Trapani segnaliamo anche la Grotta Mangiapane di Custonaci, un’enorme fenditura nella roccia che ospita un piccolo borgo di case in cui nel periodo natalizio si tiene il presepe vivente del paese. Lì Montalbano cercherà la giovane Karima madre di François un bambino scomparso e protagonista de Il ladro di merendine. Anche Mazara del Vallo e Agrigento fanno parte delle location scelte per ambientare delle scene delle fiction.

Nell'episodio Come voleva la prassi, Montalbano incontra Ingrid nella Valle dei Templi di Agrigento; alle loro spalle un magnifico tempio greco fa da scenografia ad un incontro lontano dagli occhi di Livia.

L’episodio La gita a Tindari si conclude proprio a Tindari. Nella cittadina del messinese, il Commissario passeggia con Livia mentre alle loro spalle si staglia il colorato Santuario della Madonna Nera e davanti a loro la bellissima laguna. Questo panorama mozzafiato ispirerà Livia che chiederà a Salvo di sposarsi.

piazza_duomo_siracusa_visit_vigata_commissario_montalbano

Spesso il Commissario si reca all’aeroporto di Catania e nel siracusano. A Siracusa gira a Piazza Duomo passando con la sua Fiat Tipo davanti al Duomo, al palazzo Beneventano e al palazzo Vermexio. Questi luoghi li abbiamo visti nell’episodio Il giro di boa. Nella stessa puntata anche il borgo marinaro di Brucoli, frazione di Augusta, è protagonista: qui viene ambientato uno sbarco di migranti.

commissario_montalbano_noto_cattedraleNella barocca Noto è stato ricostruito il carcere di Vigata. L’imponente Convento di San Tommaso, che ospita la casa circondariale della città netina, è un luogo che spesso il Commissario deve frequentare, gli toccherà accompagnare anche Pasquale il figlio di Adelina, la sua cameriera.

Anche palazzo Nicolaci e la chiesa di Montevergini fanno parte dell’immaginario cinematografico insieme alla magnifica Cattedrale di San Nicolò, a palazzo Ducezio e alla loggia dell'antico Mercato di via Rocco Pirri che appaiono negli episodi Una faccenda delicata e La piramide di fango.

isola_correnti_portopalo_visit_vigata_commissario_montalbano

Poco più a sud, tra Portopalo e Marzamemi, Montalbano ci arriva nell’episodio L’odore della notte. La tonnara di Capo Passero e il Castello di Portopalo li notiamo mentre il Commissario cerca Antonino Tommasino, «un pazzo scatenato» per dirla con le parole dell’ispettore Fazio. Il castello in stile liberty si trova proprio difronte all’isola di Capo Passero dove sorge invece la cadente tonnara e il forte spagnolo. L’isola è poco distante dall’isolotto delle Correnti, un piccolo lembo di terra che separa il mar Mediterraneo e dallo Ionio.

A Marzamemi, invece, sono girate alcune scene di La forma dell’acqua: il Commissario attraversa l’affascinante piazza centrale accompagnato da un grosso cane nero, si lascia alle spalle la chiesetta e arriva sul lungomare per andare ad interrogare una prostituta. Infine, ritornando in provincia di Ragusa, citiamo anche Pozzallo. Nel porto e nella capitaneria del piccolo comune marinaro sono ambientate diverse scene. Le indagini di L’età del dubbio portano Montalbano più volte in questi luoghi dove conoscerà anche l’affascinante tenente Laura Belladonna.

Dal mare di Pozzallo ai monti di Chiaramonte Gulfi dove si trova la magnifica Villa Fegotto. Dal baglio e dalle cantine della Villa passerà più volte Montalbano.