FestiWall a Ragusa

pubblicato in: Eventi, Eventi Ragusa | 0

pixel_pancho_street_art_artist_festiwall_ragusa_muralesSettembre è il mese di FestiWall a Ragusa, il festival di arte pubblica che lascerà alla città cinque nuove opere di street art. Nonostante sia un’iniziativa  giovane, Festiwall è già considerato tra i dieci eventi dedicati all’arte urbana più importanti d’Italia.

Terza edizione – Dal 24 al 30 settembre workshop, laboratori e musica torneranno a far vibrare Ragusa e mentre street artist di fama internazionale lasceranno la loro firma sui muri della città. I muri su cui nasceranno le nuove opere sono stati scelti nel centro di Ragusa Superiore.

Gli artisti:

Guido van Helten, artista australiano di Brisbane, è riconosciuto a livello mondiale per la sua tecnica unica, i suoi murales sono ritratti iperrealistici ispirati a fotografie legate al territorio in cui lavora. Immagini molto emozionanti grazie al loro carattere fortemente nostalgico.

Marat Morik, l’ artista russo presta grande attenzione ai soggetti, mescolando tecniche e materiali su superfici diverse. Le sue composizioni sono il risultato di una fusione tra elementi astratti, figure realistiche, retaggi dell’espressionismo ed elementi tipografici. Con due diplomi di laurea in filologia ed economia sulle spalle, ha scelto di dedicarsi pienamente all’arte!

Gue, unico italiano a FestiWall. Nei suoi lavori dà vita a un intreccio cromatico sinuoso, con ampie e morbide campiture di colore che ridisegnano la superficie su cui opera. L’obiettivo costante è stimolare un processo di apertura e contaminazione tra il tessuto sociale e l’architettura, lavorando a stretto contatto con il luogo che lo ospita.

ZOER CSX ha iniziato a disegnare guardando il traffico fuori dalla sua finestra, ha sviluppato così una passione per i mezzi di trasporto di ogni genere, per i luoghi e gli oggetti abbandonati, che sono al centro delle sue opere. Il suo linguaggio artistico coltiva una serie di paradossi: la violenza del soggetto si contrappone alla delicatezza della realizzazione, la precisione del disegno dà ordine al caos e il realismo rende vivida l’utopia.

Sebas Velasco, legato a una pittura iperrealistica, è uno degli esponenti di spicco della Street Art internazionale. Stilisticamente al limite del fotografico, riesce tuttavia a distanziarsi profondamente da una mera riproduzione del reale. Lavora a stretto contatto con il tessuto urbano e rielabora gli scenari cittadini che diventano protagonisti inconsapevoli delle sue opere.

Nel programma live painting, i workshop, le mostre e i concerti!

In attesa del programma

Altre informazioni sulla Pagina Facebook di FestiWall o sul sito Festiwall.

L’itinerario per scoprire le opere di FestiWall

Le opere, la mappa e le cose da sapere per seguire la via della street art a Ragusa.

Lascia una risposta