Testa di Turco, il dolce dei vinti

pubblicato in: Cose da mangiare, Cucina Scicli | 0

No, non chiamatelo bignè, è riduttivo e fuorviante! La Testa di Turco è un dolce divino per gusto e storia. Questo dolce tipico di Scicli è legato alla festa della Madonna delle Milizie, evento che celebra la Madonna guerriera che in groppa ad un cavallo bianco, sguainando la spada, avrebbe combattuto a fianco dei Cristiani contro i Saraceni nel 1091.

Gli sciclitani e i Normanni guidati da Ruggero D’Altavilla avrebbero scacciato gli invasori solo grazie all’intervento della Madonna, oggi patrona della città e festeggiata, a fine maggio, con una grande festa e una specialità tipica.

Le Teste di Turco ricordano questa leggendaria battaglia. Secondo la tradizione, dopo la tentata invasione i turchi ritornarono a casa e prepararono un dolce a forma di turbante ripieno di ricotta, il dolce dei vinti.

Un grande turbante ripieno di ricotta

scicli_teste_testa_turco_dolci_cucina_sciclitanaLa Testa di Turco, in passato si trovava solo nel periodo della festa della Madonna delle Milizie, oggi invece lo trovate nelle pasticcerie di Scicli durante tutto l’anno.

Sebbene somigli ad un bignè l’impasto è molto diverso: innanzitutto manca il burro sostituito dallo strutto che, una volta sciolto, viene amalgamato con farina, (tante) uova, un po’ d’acqua e un pizzico di sale. Questo impasto cotto al forno diventerà il fragrante turbante che verrà riempito di ricotta e scaglie di cioccolato. Vengono preparate anche versioni con crema bianca e cioccolato.

Sagra delle Teste di Turco

Ogni anno, negli stessi giorni della Festa delle Milizie, si tiene anche la Sagra delle Teste di Turco. In piazza Italia le migliori pasticcerie di Scicli proporranno il dolce nella versione tradizionale. Potrete mangiare una squisita Testa di Turco accompagnata da un bicchiere di Zibibbo dopo avere visto la rievocazione della battaglia delle Milizie.

Festa della Madonna delle Milizie. Scopri!

Lascia una risposta