Cose da fare ad agosto nelle città di Montalbano

pubblicato in: Cose da fare | 1

Scopriamo insieme le cose da fare ad agosto nelle città di Montalbano. Ad agosto sono tanti i visitatori che trascorrono qualche giorno in provincia di Ragusa tra il mare della costa iblea e il barocco delle città d’arte. Tanti anche i residenti che scelgono di restare per trascorrere le vacanze a casa, del resto c’è tutto quello che serve!

Che siate viaggiatori o residenti poco importa, vi segnaliamo gli eventi da non perdere ad agosto, un elenco molto vario che solletica la voglia di musica, di gusto, di cultura e leggerezza.

Visite guidate a Ragusa, Modica e Scicli

Vi faremo visitare le incantevoli città barocche, conoscere le tradizioni e le feste popolari e scopriremo Vigata e i luoghi di Montalbano. Sarà un viaggio nella bellezza.

Ven. 2 agosto ore 18 visita a Scicli
Sab. 3 agosto ore 10 visita a Ragusa Ibla

Mer. 7 agosto ore 10 visita a Ragusa Ibla
Mer. 7 agosto ore 18 visita a Scicli

Dom. 11 agosto ore 20.30 visita a Scicli sotto le stelle (sold out: prenotazioni chiuse).

Gio. 22 agosto ore 17.30 – Un giorno di lavoro alla Fornace Penna, passeggiata guidata tra i ruderi della fornace e suoi dintorni per scoprire le attività di un tempo. Evento di Sampieri Ospitalità Diffusa.

Ven. 23 agosto ore 10 visita a Ragusa Ibla
Sab. 24 agosto ore 10 visita a Modica
Dom. 25 agosto ore 10 visita a Scicli

Scopri il programma e dettagli per partecipare


Taranta Sicily Fest a Scicli

scicli_taranta_sicily_fest

Il 9 agosto 2019 – Il Taranta Sicily Fest pizzica l’estate di Scicli. L’evento musicale dedicato alla musica e alla cultura popolare del sud Italia torna per l’VIII edizione.

Concerti in piazza Italia, ingresso gratuito.

Il programma e tutte le informazioni sul Taranta Sicily Fest


Sicilia, Il Grand Tour a Ispica

La mostra pittorica “Sicilia, il Grand Tour”, una collezione prodotta e curata dalla Fondazione Tommaso Dragotto affidata alla maestria di Fabrice Moireau, uno dei più grandi acquerellisti contemporanei di fama internazionale.

La mostra è ospitata presso la Pinacoteca di Ispica, al secondo piano di Palazzo Bruno Di Belmonte, uno dei palazzi liberty più importanti di Sicilia, opera di Ernesto Basile. Le opere offrono un’interpretazione poetica, singolare e di sapore quasi intimista dei luoghi e dei paesaggi più significativi della Sicilia, da quelli noti ai meno conosciuti, gli stessi raccontati al mondo intero da illustri viaggiatori stranieri di fine Ottocento e primi del Novecento in quel fenomeno europeo che assunse la denominazione di “Grand Tour”.

La mostra sarà visitabile fino al 31 agosto 2019.
Orari luglio: 9:30 – 12:30 e 19:00 – 22:30.

Ingresso 3€
Altre informazioni su Grand tour Ispica


Sagra del pesce a Pozzallo

sagra_pesce_pozzalloDal 10 al 13 agosto – Una delle più antiche e conosciute sagre siciliane grazie alla quale si si promuove il pescato e i prodotti della gastronomia locale. In una enorme padella, dal diametro di circa quattro metri, viene fritto il pesce che verrà servito caldo ai tanti visitatori che ogni anno invadono la città terrazza sul Mediterraneo.

Tanto pesce da gustare ma anche spettacoli musicali, artisti di strada e bancarelle di ogni tipo.

Il programma e tutte le informazioni sulla Sagra del Pesce di Pozzallo


Villeggianti – Rassegna Teatrale estiva Scicli

Programma spettacoli teatrali organizzati dall’Associazione Officinoff. Inizio spettacoli ore 21.30.

12 agosto Libero Amleto
17 agosto Mirandolina
23 agosto Don Chisciotte
7 – 21 – 28 agosto 2019 Incanto notturno – Un sogno fatto in Sicilia (ore 21:00 e 23:00).
2 – 9 -24 -30 agosto 2019 Scicli racconta Maruzza Musumeci di Andrea Camilleri (ore 21:00 e 23:00).

Biglietti 10 euro. Altre informazioni: sito Officinoff


Sagra della cipolla a Giarratana (Rg)

14 agosto 2019 – Un evento per assaggiare il sapore autentico degli iblei, la Sagra della Cipolla di Giarratana propone degustazioni di specialità a base della cipolla coltivata nel comune ragusano e riconosciuta da Slow food.

L’atmosfera è genuina, il contesto barocco e l’aria fresca di montagna accolgono i tanti visitatori che vogliono scoprire questo saporitissimo ortaggio dal colore bianco e dalla forma schiacciata. Tra un boccone e l’altro potrete passeggiare per il mercatino dell’artigianato e ascoltare musica.

Il programma e tutte le informazioni sulla Sagra della Cipolla di Giarratana


Festa di San Giovanni a Ragusa

Dal 19 agosto al 2 settembre 2019 – La Festa di San Giovanni a Ragusa è l’occasione giusta per vivere delle giornate intense, conoscere lo spirito dei ragusani respirando un’atmosfera unica. I festeggiamenti per il patrono iniziano il 19 agosto quando viene aperta la nicchia del Santo e il simulacro verrà traslato. Fino alla fine del mese manifestazioni religiose, culturali, artistiche e sportive animeranno Ragusa.

Il 29 agosto esplode la festa e il popolo riabbraccia il proprio patrono, in questo giorno la città si stringe intorno al suo Santo e una chilometrica processione accompagna il simulacro.

Il programma e tutte le informazioni sulla Festa di San Giovanni a Ragusa


Libri d’amare a Punta Secca

Dal 6 al 9 agosto 2019 – Libri d’amare è una rassegna letteraria che per la terza edizione si terrà nel borgo di Punta Secca. Piazza Torre sarà il luogo dove scrittori e lettori potranno incontrarsi a due passi dal mar Mediterraneo.


A Ragusa il festival della fotografia

Mostre dal 26 luglio al 25 agosto 2019 – Il Ragusa Foto Festival è una rassegna dedicata alla fotografia contemporanea con mostre, workshop e incontri dedicati all’arte della fotografia ai suoi linguaggi. Nel cuore del Mediterraneo, tra i palazzi storici di Ragusa Ibla, una manifestazione che coinvolge fotografi, appassionati e semplici curiosi.

Mostre fotografiche:
Palazzo Cosentini: dalle 10:30 alle 13:30; dalle 16:30 alle 21
Palazzo La Rocca: dalle 9:00 alle 19:00

Programma Ragusa Foto Festival

  1. gino
    |

    A settembre (3domwnica) la Sagra della vendemmia a Pedalino. Carri siciliani, costumi, dimostrazione della vendemmia e degustazione (pranzo) prodotto tipici a menu fisso ed infine “mustata e cuddureddi”