Punta Corvo e Costa di Carro

pubblicato in: Home, Mare, Spiagge, Natura, Scicli | 0

punta_corvo_Scicli_casetta_faroTra Cava d’Aliga e Sampieri si estende una lunga e frastagliata scogliera sovrastata da una folta macchia Mediterranea. Agavi, fichi d’india, capperi, canneti e palme nane determinano un paesaggio selvaggio attraversato da una strada sterrata che separa la costa da qualche casa e qualche serra che ancora resiste alla salsedine.

Punta Corvo è un’oasi di rara bellezza con ripidi accessi al mare, la più spettacolare è “‘a spaccazza“, una discesa naturale ricavata all’interno di una stretta fessura che taglia la scogliera e dove con difficoltà può passare una persona alla volta. Se dall’alto si domina tutta la costa con una magnifica vista verso Sampieri dal basso si può godere di un azzurro mare che riposa dentro delle affascinanti grotte. La più note sono la grotta dei contrabbandieri, molto vicina a Cava d’Aliga, e la grotta dei colombi vicino la spiaggia di Costa di Carro.

Punta Corvo e Montalbano

punta_corvo_scicliQuesto tratto di costa è un luogo quasi incontaminato dove spesso spericolati ragazzini si tuffano, saltando nel vuoto per una decina di metri, se amate il brivido siete nel posto giusto! Sulla scogliera un’ammaliante casetta trascina in un’atmosfera senza tempo.

La casetta del finanziere, in origine un vecchio faro usato dalla Guardia di Finanza, è un piccolo caseggiato abbandonato circondato da agavi e fichi d’india con una piccola guardiola sul bordo della scogliera che si affaccia sull’azzurro del cielo e del mare. In questo rudere, e in generale lungo questo tratto di mare, sono state girate alcune scene del Commissario Montalbano.

La spiaggia e il parco di Costa di Carro

costa_di_carro_sampieri_scicli_parco_extraurbanoPunta Corvo fa parte del Parco extraurbano di Costa di Carro, una riserva naturale delimitata da Cava d’Aliga e da Sampieri. Nei quasi due chilometri di parco potrete ammirare la costa rocciosa e la dolce spiaggia di Costa di Carro con le sue dune e il mare limpido. La spiaggia, riservata e raccolta, è un luogo dove trascorrere serene giornate di mare a contatto con la natura.

Il Parco di Costa di Carro è il luogo perfetto anche per chi ama le passeggiate a piedi e in bicicletta, questo tratto di costa è attraversato da una strada sterrata che collega Cava d’Aliga con Sampieri e arriva fino alla Fornace Penna di contrada Pisciotto (circa 4 chilometri).

Questo ambiente dominato talvolta da colori forti, altre da sfumature tenui, ha ispirato il celebre pittore Piero Guccione. L’artista sciclitano, tornato nel paese natale negli anni ’70 inizierà a dipingere i suoi celebri mari guardando l’azzurro mare a largo di Punta Corvo. A guardare questo panorama si capisce perché il mare è protagonista nella sua pittura!

Lascia una risposta