Scacce, ‘mpanate e pastizzi

La cucina di ragusana è molto varia e ricca di specialità tipiche, tra le più note ci sono le scacce e le sue sorelle: le ‘mpanate e i pastizzi. Le scacce sono tipiche dell’area iblea mentre piatti simili alle ‘mpanate e ai pastizzi si trovano anche in altre tradizioni culinarie. Scopri la ricetta e guarda le fotoscacce_ragusane_scaccie_cucina_tipica_ragusanaLa scaccia è la specialità ragusana più nota e apprezzata. Questo piatto molto antico, di origine contadina, è semplice e gustosissimo. Si tratta di un rustico simile ad un focaccia ripiena il cui condimento è molto vario, sono ricorrenti tre tipi di scacce: pomodoro e cipolla, ricotta e salciccia e pomodoro e melanzana.

Altre scacce tipiche sono ripiene di prezzemolo e alici, ricotta e cipolla, patate e pomodoro e formaggio. Non mancano le varianti dettate dalla fantasia di chi le prepara che può mischiare gli ingredienti secondo i propri gusti. Una delle caratteristiche di questa specialità è proprio la possibilità di prepararle secondo i prodotti di stagione e le proprie preferenze, per questa ragione la ricetta spesso varia di famiglia in famiglia.

impanate_mpanate_ragusaneFoto di Una Sicilia in cucina 

Preparare le scacce è semplice. La pasta è fatta di farina di grano duro impastato con acqua, olio e lievito di birra (ne esiste una versione in cui il lievito viene sostituito da abbondante olio e succo di limone). Gli ingredienti vengono impastati su uno scaniaturi, una tipica spianata in cui prima si mischiano gli ingredienti e poi li si scanìa (impasta) con la sbriula, un’asta in legno che aiuta ad amalgamare bene gli ingredienti e rendere l’impasto omogeneo.

L’impasto viene suddiviso in panetti che verranno stesi con l’aiuto di un mattarello (lasagnaturi) fino ad ottenere delle sfoglie sottili. Queste verranno farcite, ripiegate più volte e chiuse alle estremità. Una volta pronte vengono infornate nel forno a legna.

Con lo stesso impasto si preparano anche le ‘mpanate e i pastizzi. Sebbene la pasta sia uguale, quest’ultime differiscono per forma, metodo di preparazione e per i condimenti. Le ‘mpanate sono ripiene di carne (soprattutto agnello, tacchino, pollo) o di pesce (seppie e baccalà su tutti), mentre i pastizzi hanno un ripieno di verdure: broccoli, patate, topinambur, spinaci selvatici e molto altro.

Non mancano le contaminazioni come patate e baccalà o fave verdi e ricotta. Ci sono anche farciture per grandi mangiatori, come la versione riso, ricotta e salsiccia (detta ‘nfigghiulata) o quella con pasta e verdure. Queste prelibatezze vengono spesso preparate per le ricorrenze più importanti, su tutte Natale e Pasqua.

In provincia di Ragusa sono tante le rosticcerie e gli agriturismi dove poterle assaggiare, oltre ad essere gustose e nutrienti sono perfette per un pranzo o una cena veloce. Potete portarle con voi mentre visitate le città di Montalbano e quando avrete voglia di uno spuntino potrete addentarne una cipolla e pomodoro o un pastizzu di broccoli!

Altre ricette: Pasqua a tavola: i Pastieri

La foto in apertura è di Noi del Platani

2 Risposte

  1. è una gioia condividere con voi le tradizioni culinarie della nostra Ragusa

Lascia una risposta